Con Schulthess, sempre pronti dalla testa ai piedi per l’intervento successivo

A Uster, il centro di protezione della popolazione è articolato in varie istituzioni, comprendenti il servizio antincendio con i suoi 100 vigili del fuoco volontari, la protezione civile e il centro di formazione di Riedikon come succursale esterna. Ovunque si accumulano capi di biancheria composti dai tessili e materiali più diversi, per la cui pulizia Schulthess ha dimostrato di essere un partner affidabile.

L’accorpamento dei gruppi d’intervento dei pompieri e della protezione civile risale al 1° gennaio 2011, data in cui Sacha Zollinger, attivo nel servizio antincendio di Uster sin dal 2001, ha assunto la funzione di comandante del punto d’appoggio. Nella primavera del 2013, le intense precipitazioni verificatesi nella sua area operativa l’hanno costretto a uscire con i suoi uomini con una frequenza tale da superare la media annuale di 200 interventi. Oltre agli incendi, l’impegno dei circa 100 vigili del fuoco si è reso necessario in casi di forza maggiore, di operazioni di assistenza tecnica, come per esempio il salvataggio di animali, o di supporto al servizio di soccorso negli incidenti stradali, oppure per interventi speciali come la protezione contro agenti chimici a livello locale. «Dato che i nostri interventi non sono pianificabili, dobbiamo poter usufruire di un abbigliamento professionale sempre in perfetto ordine, ma senza un eccessivo onere logistico, e per questo abbiamo trovato in Schulthess un partner affidabile», afferma Sacha Zollinger.

Interventi estremi anche per le macchine Schulthess

Nel centro di Uster lavorano, oltre a Sacha Zollinger, altre sei persone addette all’amministrazione, agli aspetti tecnici e al funzionamento. Tra di essi, il tenente Thomas Brechbühl è responsabile sia dell’equipaggiamento che della perfetta operatività delle due macchine Schulthess. La grande varietà dei tipi di intervento comporta un’altrettanto ampia tipologia di materiali da pulire: elmetti, stivali, guanti in pelle, indumenti di pronto intervento plastificati o traspiranti, calzini ecc. Cinque anni fa, dopo un’attenta valutazione, la scelta è caduta su Schulthess: «Le macchine sono di facile uso, sempre pronte all’impiego, dotate di tutti i necessari programmi speciali e finora non hanno mai avuto un guasto», spiega Thomas Brechbühl. La gamma di sostanze che devono essere asportate dai materiali è considerevole: fango, escrementi che in occasione di alluvioni vengono spinti fuori dalla rete fognaria, sangue causato da incidenti stradali ed gli oli dovuti a interventi di protezione chimica. In questi casi, gli innovativi programmi di pulizia a umido e di disinfezione Wet Clean di Schulthess rendono un servizio collaudato ed irrinunciabile.

Nuove sfide

Un progetto interno riguarda la sostituzione delle uniformi antincendio, ovvero il passaggio dai prodotti tessili plastificati ai tessuti traspiranti. Ciò rende indispensabile un corretto uso e dosaggio del detersivo, e altrettanto importante l’istruzione da parte del relativo fornitore, in quanto l’equipaggiamento (scarpe, elmetto, giaccone, pantaloni e guanti) ha un costo di circa 2000 franchi. Per preservare in modo ottimale l’azione protettiva contro ogni tipo di influsso esterno, nel lavaggio e nella manutenzione tutto deve quindi filare liscio. La lavatrice Spirit industrial WSI 150 e l’asciugatrice Spirit proLine TRI 9375 di Schulthess continueranno quindi a svolgere ancora a lungo il loro affidabile lavoro.

Anno di fondazione
Il 1° gennaio 2011 è avvenuta la fusione tra servizio antincendio e protezione civile di Uster. Il servizio stesso è attivo da parecchie centinaia di anni.  

Particolarità
Lavaggio anche per altri servizi antincendio dell’Oberland zurighese

Collaboratori
7 dipendenti fissi; circa 100 pompieri (milizia) e 300 volontari della protezione civile

Kg di biancheria/anno
da 6500 a 7000 kg

Materiali
Dalla semplice biancheria di servizio e dagli indumenti e coperte di lana della protezione civile, fino alle uniformi antincendio in tessuto plastificato e presto esclusivamente traspirante (dall’autunno 2013), ai guanti in pelle, stivali ed elmetti. 

Download PDF
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×